Monastero di Imperia Porto Maurizio
DONNE DI OGGI… PROFETI DEL DOMANI!

Una storia di sette secoli!
Ma cosa sono sette secoli per ammirare tutta questa bellezza?
Un fazzoletto di terra;
uno squarcio di paradiso,
qui, ad Imperia!
E noi, oggi, qui, in cammino,
a guardare la bellezza,
a indicare l’Autore della bellezza,
per imparare ad essere povere ma libere,
nascoste ma presenti,
custodi del passato e cariche di novità di vita!

Ci presentiamo!
Donne in cammino, che hanno risposto ad un appello, quello del Signore, a vivere interamente per lui: arte appresa e da apprendere ancora.
Sorelle in cammino con altri fratelli e sorelle; cristiane tra cristiani e non cristiani.
Madri in gestazione di una moltitudine di figli, nello Spirito, che tutto conosce e genera a vita nuova!
Destinazione Paradiso!
Siamo sei sorelle, in questo monastero dedicato a santa Chiara, fondato alla fine del ‘300.
Periferia d’Italia,
periferia della Liguria.
Luogo di passaggio,
luogo di incontro,
luogo di frontiera.
Quasi tutte immigrate (da altre regioni d’Italia),
accolte e accoglienti,
juniores e seniores!
Il nostro monastero è locato in una zona che si chiama Parasio (dal dialetto locale, “Paradiso”).
Da Paradiso a Paradiso, corriamo prendendo per mano fratelli e sorelle, vicini e lontani, cercando di essere in DIALOGO CON tutti!

Le caratteristiche principali della nostra fraternità:

Con uno sguardo che possa mettere insieme il reale che viviamo e l’ideale a cui tendiamo, ci sembra che possiamo dare tre pennellate della nostra piccola famiglia.

1. ALLA RICERCA DELL’ESSENZIALE…
“Per virtù o per necessità”, negli anni stiamo imparando a semplificare la vita, ad andare oltre il “si è sempre fatto così…”, a cercare tempi, spazi ed esperienze di vita che possano esprimere il “possibile non ancora espresso” del carisma francescano-clariano. Il confronto con altre realtà di vita consacrata, con tanti nostri amici laici, famiglie, ci sta permettendo di allargare i nostri orizzonti nel desiderio di modellare le modalità e i linguaggi della nostra vita di sorelle povere.

2. CONDIVIDERE / RESTITUIRE
Nei secoli, a causa della guerra o del terremoto del 1887, le nostre sorelle hanno imparato a fare spazio e ad accogliere famiglie bisognose, in alcuni locali del monastero adibiti a piccoli appartamenti. Questa sensibilità ci accompagna e ci interroga ancora oggi, ci ha scomodato e fatto intraprendere nel 2004, una grande opera di ristrutturazione, per permettere un’accoglienza più organizzata per gruppi, famiglie e singoli. Ci interroga ancora oggi, in un cammino sempre aperto alla semina del Vangelo, in noi e attorno a noi.

3. ESSERCI IN UN MONDO CHE CAMBIA
La vicinanza del mare stimola la nostra osservazione ad immaginare cosa sta dopo ogni confine, oltre l’orizzonte…
Il varcare orizzonte dopo orizzonte ci sembra che sia una metafora che possa descrivere il cambiamento epocale che stiamo vivendo.
Cavalcare il cambiamento come un’onda per noi significa saper cogliere il bene presente nel mondo e “lasciar trasparire la Presenza che ci abita”.

Tra realtà e desiderio, tra il già e il non ancora, navighiamo il presente verso l’isola… che c’è!

Orari della preghiera
Domenica e giorni festivi
Lodi mattutine7.00
Ora Terza9.00
Messa9.30
Ora Sesta11.45
Ora NonaPersonale
Vespri e Adorazione17.40
Ufficio delle Letture vigiliare21.15

                          

Giorni feriali
Lodi mattutine7.00
Messa7.30
Ora Terza8.15
Ufficio delle Letture12.00
Ora Sesta12.30
Ora NonaPersonale
Rosario *17.40
Vespri18.00
Compieta21.30

*Ogni venerdì: Condivisione del Vangelo della domenica successiva. Aperta a tutti.

Accoglienza e ospitalità

Restituire, fare spazio, condividere cammini ed esperienze.
Il lento scorrere di un fiume di vita;
il leggero vento dello Spirito che geme;
il nascere e il crescere di nuovi germogli e di cammini:
tutto qui, nelle spesse mura del monastero.
La scelta di accogliere gruppi, famiglie e singoli ci arricchisce e ci offre la possibilità di avere un contatto più concreto e reale con il cammino di tanti fratelli e sorelle, giovani e meno giovani.
Nell’ascolto reciproco e condivisione della vita ci accorgiamo dei tanti modi in cui il Signore Gesù si fa spazio nella vita delle persone, del bene che ciascuno porta dentro di sé.
Chi desidera trascorrere un tempo da dedicare all’ascolto di sé, di Dio e dei fratelli, un tempo di riflessione e di preghiera, può accedere alla nostra chiesa tutto il giorno, può condividere la preghiera e avere incontri con la nostra fraternità, godere della bellezza del paesaggio e della città.

Il nostro lavoro

“Chi non lavora non fa l’amore”, direbbe Adriano Celentano! È così: nel costruire la civiltà dell’amore ci sentiamo inserite nello scorrere delle giornate, in cui si alternano e intersecano le dimensioni principali della nostra vita: fraternità, preghiera e lavoro, appunto!
Qualche studioso dice che santa Chiara “lavorava per regalare e mendicava per vivere”… questa affermazione dice una verità anche per noi oggi, che cerchiamo di sostenerci con il nostro lavoro pur sapendo che viviamo soprattutto di ciò che ci viene dalla generosità di tanti.
Il nostro servizio principale è quello della preghiera, alla quale dedichiamo circa 7 ore della nostra giornata. A questa si associano tutte le attività quotidiane per la cura e pulizia degli ambienti, la gestione della casa, la cura della chiesa, la gestione dei contatti, il servizio dell’ascolto, ecc…
Inoltre produciamo le ostie per la Messa e delle buonissime marmellate, liquori e sciroppi.

Contatti

MONASTERO SANTA CHIARA
Via santa Chiara, 9 – 18100 Imperia
tel. 018362762dialogocon@libero.it